Avatar
Gianca62

1
Passano gli anni e le esigenze cambiano. Per fortuna, non occorre fare chissà quali rinunce: basta avere buon senso, misura e un po’ di attenzione…
In Italia, recenti indagini demografiche hanno evidenziato che oltre il 20% della popolazione nazionale è composta da over 65.
1
Respira bene, dormirai meglio! Medicinali appositi, rimedi naturali ad hoc, persino specifici alimenti: tutto può servire per chi fatica ad addormentarsi, ha un sonno disturbato e interrotto di frequente o si risveglia troppo presto.

In questo quadro di soluzioni naturali e farmacologiche trovano posto anche particolari tecniche di rilassamento: è documentato che sono in grado di alleviare la tensione...
1
Setacciate insieme le farine. Sciogliete il lievito di birra insieme con 10 g di zucchero in 8 cl di acqua tiepida, poi incorporate 150 g del mix di farine. Formate un panetto e fate lievitare per 30 minuti a temperatura ambiente. Impastate le farine e lo zucchero rimasti con 1 uovo, il miele e 1,2 dl di latte tiepido. A
1
Perché comprare molti prodotti diversi, la maggior parte dei quali inquinanti, quando uno soltanto, inoffensivo per l’ambiente, può bastare? Poco costoso e amico della natura, è veramente ora di riscoprire i molteplici usi del bicarbonato di sodio! Provalo subito!
1
Una ricerca del dipartimento di Epidemiologia e prevenzione dell’Irccs Neuromed di Pozzilli (ls) ha dimostrato che chi consuma regolarmente peperoncino vive più a lungo.

Tra chi mangia piccante, infatti, la mortalità generica è diminuita del 23%, quella per problemi di cuore del 40% e quella per disturbi cerebrovascolari del 60 per cento.
1
Pulire le sarde, eliminando le interiora e la lisca. Sciacquarle e asciugarle, tamponandole con carta da cucina. Scaldare l’olio di arachidi in una padella a bordi alti. Infarinare le sarde. Friggerle, poche alla volta, nell’olio di semi caldo per 2 minuti...
1
Vitamina K: i benefici. Le maggiori fonti dietetiche di vitamina K1 sono le verdure di colore verde scuro e gli olii vegetali, mentre la vitamina K2 la ritroviamo nelle uova, nel latte e nei suoi derivati, in alimenti fermentati, quali la soia, il miso ed il formaggio Brie...
1
Sciacquate ripetutamente la quinoa in acqua fredda. Intanto, portate a ebollizione 4 dl d’acqua, salatela, immergete la quinoa e cuocete a fiamma bassa per circa 15-20 minuti, mescolando di tanto in tanto, fino al completo assorbimento dell’acqua. Coprite e fate riposare per 5 minuti.
1
Il pilates è un metodo che implica sia una componente mentale sia una componente fisica e la vera forza di questo metodo risiede nella respirazione come per tutte le discipline orientali.

Ogni movimento nel pilates si riflette in posizioni naturali, che vengono eseguite col solo carico naturale del corpo. Per il pilates, inoltre, la respirazione serve a raggiungere la concentrazione ed eseguire correttamente gli esercizi.
1
Pelle del viso sensibile? Le suggerisco di applicare due volte al giorno, mattina e sera, creme e sieri ricchi di principi attivi in grado di nutrire la pelle in profondità ma al tempo stesso con delicatezza.

Le consiglio per esempio prodotti a base di Fospidina, acido ialuronico, lipidi vegetali e complessi vitaminici.

Queste creme e questi sieri restituiscono al film idrolipidico la capacità di difendere la pelle dalle aggressioni esterne, sfiammano ed evitano la comparsa di fastidiosi arrossamenti.