Avatar
Gianca62

1
Passano gli anni e le esigenze cambiano. Per fortuna, non occorre fare chissà quali rinunce: basta avere buon senso, misura e un po’ di attenzione…
In Italia, recenti indagini demografiche hanno evidenziato che oltre il 20% della popolazione nazionale è composta da over 65.
1
Respira bene, dormirai meglio! Medicinali appositi, rimedi naturali ad hoc, persino specifici alimenti: tutto può servire per chi fatica ad addormentarsi, ha un sonno disturbato e interrotto di frequente o si risveglia troppo presto.

In questo quadro di soluzioni naturali e farmacologiche trovano posto anche particolari tecniche di rilassamento: è documentato che sono in grado di alleviare la tensione...
1
Setacciate insieme le farine. Sciogliete il lievito di birra insieme con 10 g di zucchero in 8 cl di acqua tiepida, poi incorporate 150 g del mix di farine. Formate un panetto e fate lievitare per 30 minuti a temperatura ambiente. Impastate le farine e lo zucchero rimasti con 1 uovo, il miele e 1,2 dl di latte tiepido. A
2
Lavate bene le patate senza sbucciarle e cuocetele in abbondante acqua salata finché sono tenere.
Scaldate una padella antiaderente, spolverizzatela con lo zucchero e fatelo sciogliere a fuoco medio, aggiungete l’olio e le patate.
2
Certamente. Quando la pelle del viso è impura e presenta molti punti neri può essere davvero utile effettuare uno scrub.

In questi casi, consiglio di praticarlo almeno una volta alla settimana. Infatti, lo scrub esercita un’azione delicata e superficiale, prevenendo l’accumulo di sebo e la conseguente formazione di antiestetici punti neri.
1
Perché comprare molti prodotti diversi, la maggior parte dei quali inquinanti, quando uno soltanto, inoffensivo per l’ambiente, può bastare? Poco costoso e amico della natura, è veramente ora di riscoprire i molteplici usi del bicarbonato di sodio! Provalo subito!
1
Una ricerca del dipartimento di Epidemiologia e prevenzione dell’Irccs Neuromed di Pozzilli (ls) ha dimostrato che chi consuma regolarmente peperoncino vive più a lungo.

Tra chi mangia piccante, infatti, la mortalità generica è diminuita del 23%, quella per problemi di cuore del 40% e quella per disturbi cerebrovascolari del 60 per cento.
1
Pulire le sarde, eliminando le interiora e la lisca. Sciacquarle e asciugarle, tamponandole con carta da cucina. Scaldare l’olio di arachidi in una padella a bordi alti. Infarinare le sarde. Friggerle, poche alla volta, nell’olio di semi caldo per 2 minuti...
1
Vitamina K: i benefici. Le maggiori fonti dietetiche di vitamina K1 sono le verdure di colore verde scuro e gli olii vegetali, mentre la vitamina K2 la ritroviamo nelle uova, nel latte e nei suoi derivati, in alimenti fermentati, quali la soia, il miso ed il formaggio Brie...
1
Sciacquate ripetutamente la quinoa in acqua fredda. Intanto, portate a ebollizione 4 dl d’acqua, salatela, immergete la quinoa e cuocete a fiamma bassa per circa 15-20 minuti, mescolando di tanto in tanto, fino al completo assorbimento dell’acqua. Coprite e fate riposare per 5 minuti.