2
L’alloro è una delle piante da siepe più diffuse nelle regioni mediterranee; per capacità di copertura, per facilità di potatura e per resistenza alle malattie, questa siepe vi rchiederà una manutenzione limitatissima durante l’anno.

In questo articolo, forniamo informazioni su come capire se le piante di alloro che vi vengono offerte sono sane e robuste. La crescita della siepe dipenderà sia dalla qualità della pianta, dalla cura della messa in posa e dalla corretta irrigazione che fornirete nel primo anno. Trascurare uno di questi aspetti potrebbe causare una “imbalsamazione” della vostra piante, con un inattesto rallentamento della loro crescita.

Le parti da osservare prima dell’aqcuisto di una pianta sono quindi tre: fronda, fusto e radici.

La fronda dovrà essere valutata per colore, forma e distribuzione. Una pianta sana ha un fogliame di un verde scuro vivo, foglie di una tonalità tendente al giallo indicano uno stato di sofferenza. Altre anomalie appariscenti sul fogliame possono indicare infestazioni, ma sono molto rare nei vivai. La distribuzione del fogliame deve essere omogenea, con le foglie che iniziano a vestire la pianta già dal basso, senza lasciare la base scoperta; un alloro in vaso con la base spoglia, farà fatica a creare una siepe ben distribuita, rischiando di lasciare la siepe scoperta nei primi 20-30 cm di altezza e creando un evidente inestetismo.

Osservato il fogliame, si potrà valutare il fusto della pianta: questo dovrà essere robusto e legnoso, non troppo cedevole ed “erboso”: fusti gracili sono indice di piante il cui sviluppo è stato forzato a prediligere l’altezza (che spesso è un parametro di vendita) rispetto la foltezza e la densità.

Infine si potrà valutare stato delle radici. Quando visitate un vivaio o un garden, chiedete al venditore se può mostrarvele: sfilando la pianta dal vaso la zolla deve risultare compatta e tenuta insieme dalle maglia delle radici che la pianta avrà sviluppato all’interno del “conchino”. Le radici più esterne saranno visibili sulla superficie della zolla, sviluppando un reticolo di colore marrone, in alcuni casi con tendenze al giallo o con punte più chiare. Segni di sofferenza della pianta sono una zolla inconsistente e un reticolato di radici assente o ammalorato.

Indipendentemente dalla qualità della pianta, valutate poi le dimensioni: più bassa è la pianta più tempo sarà necessario alla siepe per “coprire”: per questo motivo esistono piante di diverso prezzo e diverse altezze, da minimi di 40 cm fino ai 3 metri per siepi a pronto effetto.

Commenti

Chi ha votato questa news

Cos'e' FeedBurner IT?

FeedBurner IT e' un selezionatore ed aggregatore web di news IT e Web 2.0.